Jenga gioco: costruisci la torre e poi non farla cadere

Jenga giocoJenga è un gioco da tavolo dove sarà molto importante essere il più precisi possibili oltre che avere dei nervi d’acciaio.
Il nome Jenga deriva dalla lingua swahili e ha un determinato significato, ovvero: costruisci. Ed in effetti in Jenga bisogna proprio costruire una torre, solo che dopo non bisogna farla cadere.
Delle regole del Jenga gioco e di tanto altro, parleremo nel corso di questa apposita recensione.

Gioco Jenga: presentazione

All’interno della confezione d’acquisto troveremo 54 blocchi di legno che serviranno appunto per la costruzione della torre. Per facilitare la costruzione è presente un porta-torre.
Jenga è un gioco da tavolo ideato per adulti ma anche per bambini. Si può giocare anche da soli. Non c’è un limite massimo di partecipanti, però certo, se si è magari in 10 è facile che l’ultimo neanche arrivi a giocare o che comunque faccia pochissimi turni.
L’età consigliata è dai sei anni in su.

Regole Jenga: come si gioca

Innanzitutto bisogna costruire la torre, costituita da basi di tre mattoncini.
Chi inizia per primo?
Nelle regole non viene menzionato alcun “obbligo”, quindi potrà iniziare chiunque dopo un metodo da te scelto (magari la classica conta con le mani).
Il primo che inizia deve togliere un mattoncino dalla torre. Ovviamente non si può prendere il mattoncino più in alto di tutti. Specifichiamo inoltre che il blocco può essere toccato solo con una mano.
Preso il mattoncino?
La torre è ancora in piedi?
Benissimo, mettilo nel punto più alto della torre. Il turno così passerà al tuo avversario fin quando la torre non crolla. Ovviamente, vince chi non la fa crollare.

Jenga gioco da tavolo: consigli

In Jenga gioco [scopri qui disponibilità e prezzi] è importante non avere fretta. Prenditi il tuo tempo per scegliere il blocco da togliere. Inoltre, scegliendo di togliere un mattoncino centrale la probabilità che la torre cada è minore. Ovviamente, quello centrale non è semplice da rimuovere a dispetto dei due blocchi esterni.
Per un’esperienza di gioco migliore, giocare su una superficie piana stabile.

L’idea potrebbe anche essere quella di rimuovere i blocchi posti nella parte più alta della torre perché dovrebbero essere i più semplici. In linea di massima è così, però è anche vero che avendo poco peso, potresti trascinare i pochi mattoncini presenti al di sopra. Quindi non ci sentiamo di dire: “Meglio tirare via i mattoncini superiori”. Una cosa però è certa, non toccare gli ultimi blocchi.

Jenga gioco: prezzo

Quindi, come abbiamo visto, Jenga è un gioco da tavola per bambini (età superiore sei anni) e adulti in cui è molto importante avere pazienza e nervi d’acciaio.
Dal punto di vista economico. possiamo considerare questo gioco in scatola un prodotto assolutamente alla portata.

Dopo aver visto come si gioca, è momento di vedere quanto costa. Grazie a questa allettante offerta, il suo prezzo è ancora più conveniente.
 
Jenga

Jenga

21,39
32 nuovi da €15,90
Ultimo aggiornamento: 9 Dicembre 2019 18:33